Passa ai contenuti principali

In primo piano

FOREO LUNA 2

Tra gli accessori per la detersione che mi accompagnano quotidianamente il primo posto lo detiene senza dubbio il Foreo Luna 2.
Il Luna 2, per chi ancora non lo conoscesse, è un device per la detersione della pelle del viso, ma non solo. Infatti, oltre a detergere il viso lo massaggia con un sistema antiage.
Il Luna 2 garantisce una profonda pulizia della pelle del viso. E' in grado di eliminare i residui di trucco, di liberare i pori dalle impurità ed eliminare le cellule morte. Tutto ciò permette un maggior assorbimento delle proprietà delle creme che verranno applicate poi.

Il Luna 2 si differenzia da altri simili prodotti della stessa linea (Luna mini 2), innanzitutto per  la grandezza (più grande del Luna mini), e poi perché presenta due tipologie di superfici, una per la detersione e l'altra per un massaggio antietà. Quest'ultimo, realizzato grazie a delle micro pulsazioni (a bassa frequenza) in grado di ridurre i segni d'espressione intorno a occhi e bocca.


Il

CANDELINE ALLA CERA D'API


Ecco come ho realizzato queste candeline, con un metodo alternativo a quello descritto nel post "Recuperare mozziconi di candele usate". 
Le candeline di oggi sono senz'altro più naturali, grazie alla presenza della cera d'api, e sono veramente semplici da realizzare.

Partiamo dall'occorrente:
Cera d'api 15,5 (per avere due candeline)
Oli essenziale di lavanda 8 gocce
Olio essenziale di limone 8 gocce
Piccoli recipienti in silicone di varie forme
Stoppini (possono essere riciclati da vecchi mozziconi di candele, oppure creati con un filo di cotone abbastanza spesso, ed imbevuto nella cera)

Procedimento
Occorre riscaldare a bagnomaria la cera d'api. 
Nel frattempo passate della carta imbevuta di un po' di olio nelle due formine che verranno utilizzate per dare la forme alle nostre candeline. Questa operazione vi sarà utile per estrarre più facilmente le candele dal loro contenitore, una volta raffreddate.
Posizionate poi gli stoppini nelle formine.

Sciolta completamente la cera d'api, se volete profumare le vostre candele, aggiungete le essenze scelte mescolando bene. 
Quindi versate, con mano ferma, la cera negli appositi stampi. 
A questo punto non vi resta che aspettare che si raffreddi la cera per estrarre le vostre candeline.





Commenti

  1. Ciao! Il tuo blog è davvero interessante! Questa idea per recuperare le candeline è splendida! Complimenti! Ti andrebbe uno scambio link con il mio blog grafico? Ecco il link: Fiordiluna grafica Nel frattempo ti inserisco tra i links. A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e grazie Fior di Luna!! Sono passata da te e ho trovate tante idee simpatiche per il mio blog. Ti seguo!!

      Elimina
  2. Che meraviglia! Devo assolutamente provare! Ho anche lo stesso stampino che hai tu ^__^

    RispondiElimina
  3. Sì, prova sono semplicissime e, cosa ancora più importante, creano una bella atmosfera!

    RispondiElimina
  4. bel blog! anch'io tratto delle stesse tematiche sul mio blog, se ti va di passare mi farebbe piacere :)

    http://spignattoereview.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e grazie per essere passata e per aver lasciato un commento! Visto che sei una "collega", passo anch'io a trovarti!

      Elimina
  5. Ciao! Arrivo qui dal linky party di Calendula e Camomilla :) mi unisco subito ai tuoi follower e approfitto per chiederti info sugli stoppini...
    Secondo te il cotone da uncinetto può andare bene? La mia cera di soia langue in un barattolo triste e sola perchè non voglio sbagliare e dover rifare tutto ;)
    Ti ringrazio per il tutorial, comunque, ho anche della cera d'api e mi può venire proprio bene :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paoletta! Fino ad ora ho utilizzato degli stoppini riciclati da altre candele, (per non buttar nulla!) so però che il cotone deve essere un po' spesso e imbevuto nella cera, quindi lasciato raffreddare. Provalo e fammi sapere ;) !!

      Elimina
  6. Ciao, sto dando un'occhiata al tuo blog ed e' davvero fantastico. Hai da consigli armi qualche ricetta semplice per neofili?? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valentina e grazie, sono contenta che il mio blog ti piaccia!! Ti consiglio di provare a fare il burrocacao, davvero semplice e molto utile, a breve posterò una nuova ricetta per un nuovo burrocacao. Ti consiglio anche di provare la maschera al miele, zucchero e olio, ottima sia come scrub che come maschera nutriente per il viso e labbra!!

      Elimina
  7. Ciao Lucy, magnifico blog, complimenti. Io ho acquistato su internet (credo il sito fosse www.corsocosmesinaturale.it, non me ne vogliate se non è esatto) un lavoro ben fatto, secondo me. Ci sono circa 300 ricettine semplice e molto efficaci (ne ho provate una ventina finora) e ci sono le dritte per imparare a comprendere le etichette cosmetiche. Costa pochissimi, intorno a 20 euro. Lo consiglio

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari